AL VIA LA TRATTATIVA ALL'ARAN PER IL NUOVO CONTRATTO RELATIVO ALL'AREA FUNZIONI CENTRALI

CIDA CODIRP CONFEDIR COSMED


COMUNICATO STAMPA


Dopo oltre 8 anni di attesa, parte domani all'Aran la trattativa per il rinnovo del Ccnl per l’area delle funzioni centrali. Molte le novità al riguardo: il contratto sarà unico, rispetto ai due precedenti relativi a Ministeri, Enti pubblici non economici e Agenzie, e le Confederazioni rappresentative in via esclusiva di dirigenti, medici e professionisti si presenteranno al confronto avendo sottoscritto un documento di indirizzo unitario per dare maggiore forza alle ragioni dei loro rappresentati.


Promotrici di questa nuova iniziativa sono le confederazioni CIDA, CODIRP, CONFEDIR e COSMED: insieme avranno una voce maggioritaria e, allo stesso tempo, strettamente legata alle diverse problematiche delle singole categorie rappresentate.


L’obiettivo delle 4 Confederazioni è portare al tavolo contrattuale al tempo stesso una reale prospettiva di ammodernamento della pubblica amministrazione, di operatività e di efficienza dei servizi, e la valorizzazione dell’autonomia, della competenza e della responsabilità dei profili dirigenziali e professionali.


Punti cardine delle linee guida unitarie, redatte dalle 4 Confederazioni il 3 maggio scorso, sono il rafforzamento della partecipazione sindacale, soprattutto in occasione delle ristrutturazioni aziendali spesso usate solo per rimuovere o ricollocare dirigenti, professionisti e medici senza badare alla reale qualità dei servizi, la difesa dell’autonomia e della stabilità della funzione dirigenziale e professionale, la valutazione dei singoli per scongiurare eventuali arbitri politici, al fine di salvaguardare l’immagine della dirigenza e delle amministrazioni pubbliche, e tutelare le posizioni economiche acquisite per eliminare squilibri non giustificati.


La nuova interlocuzione interconfederale lavorerà quindi per arrivare ad un contratto composto da una parte comune e da diverse sezioni corrispondenti alle “ex aree”, all'interno delle quali saranno presenti le diverse discipline per dirigenti, professionisti e medici. Un testo dalla struttura simile a quello utilizzato per il Ccnl del comparto Istruzione e Ricerca.


Parte quindi un reale e costruttivo processo di sinergia delle rappresentanze sindacali dei vertici delle Amministrazioni pubbliche perché il tassello fondamentale, per raggiungere gli obiettivi dell’efficienza e della qualità dei servizi per i cittadini e per le imprese, risiede nell'unità di intenti della dirigenza, di medici e professionisti delle Pubbliche Amministrazioni.


L’aggregazione di aree contrattuali e l’intesa fra sigle confederali convergono sull’obiettivo comune di una maggiore speditezza nel confronto fra le parti sociali e di una più completa valorizzazione dei profili di dirigenti, medici e professionisti delle pubbliche amministrazioni.










Archivio
Categorie
Articoli Recenti

© FP CIDA 2014

Mappa del sito

 

- Home

- Chi siamo

  - Organi

  - Statuto

- Associazioni

- Servizi

- Notizie

- Documenti

- Link

- Eventi

- Contattaci

Ultime Notizie

I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...

Dove siamo...

Iscriviti alla Mailing List

Iscriviti agli Aggiornamenti