La Consulta boccia l'art. 19, 1° comma, lett. b) "dello statuto dei lavoratori"

Con sentenza n. 231/2013, depositata ieri, la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 19, 1° comma, lettera b), della legge n. 300 del 20 maggio 1970, nella parte in cui non prevede che la rappresentanza sindacale aziendale possa essere costituita anche nell'ambito di associazioni sindacali che, pur non firmatarie dei contratti collettivi applicati nell'unità produttiva, abbiano comunque partecipato alla negoziazione relativa agli stessi contratti quali rappresentanti dei lavoratori dell'azienda.

Archivio
Categorie
Articoli Recenti