#PRIORITALIA: Il Movimento dei Manager per cambiare la politica

Cosa è

#PRIORITALIA è un nuovo soggetto sociale e politico, lanciato il 5 agosto 2012 dalle principali organizzazioni dei manager, Cida, Federmanager e Manageritalia in un periodo di forte crisi economica e della rappresentanza politica e sociale.

Un soggetto che unisce tutti le componenti della società della conoscenza (dirigenti e quadri del pubblico e del privato, alte professionalità, liberi professionisti) per il rilancio del Sistema Paese.

Mission e principi fondanti

#PRIORITALIA si fonda sui valori del management, il merito, il lavoro per obiettivi, la valorizzazione dei talenti, il senso dell’etica, la trasparenza, il senso di responsabilità individuale e sociale

Valori che i manager vogliono affermare non solo all’interno delle proprie organizzazioni aziendali ma anche nella società civile e nelle istituzioni.


La mission di #PRIORITALIA è quindi quella di contaminare i partiti e le forze politiche per promuovere un rinnovamento non solo anagrafico ma di mentalità e comportamenti per costruire una nuova classe politica competente, meritocratica, generatrice di “buona politica”.


Alla base dell’azione di #PRIORITALIA, c’è la cultura della valutazione dei risultati della politica (l’accountability) che deve rendere conto responsabilmente della sua azione (controllo di mandato) e della finalizzazione del potere politico rispetto a determinati obiettivi (lagovernancedel potere).


Perché #PRIORITALIA?


I modelli della rappresentanza politica e degli interessi collettivi sono in crisi; occorre una metamorfosi dei modi di concepire la rappresentanza entrando in una nuova dimensione sociale.


Dopo quattro anni di impasse economica e sociale le componenti manageriali del Paese hanno deciso di assumersi le proprie responsabilità scendendo in campo per occuparsi in prima persona di politica, offrendo non solo idee, competenze ed esperienza, ma anche progetti concreti e modelli manageriali.


I manager intendono mettere al servizio della collettività l’esperienza maturata nel mondo dell’impresa, della produzione e delle amministrazioni pubbliche per diventare parte attiva nei processi di decisione per la ricostruzione del Paese.


L’origine


Il primo incontrodi #PRIORITALIA è avvenuto a Roma dal 2 al 5 agosto 2012, dove si è svolto un confronto tra le diverse componenti manageriali. Hanno partecipato circa 1000 manager (tra quelli presenti e quelli collegati tramite i social network) che hanno identificato le prime priorità da perseguire per lo sviluppo del Paese e le modalità per avviare progetti ed azioni concrete.


Sono emersi nove principi su cui fondare l’azione: informazione, legalità, trasparenza, inclusione, innovazione sociale, competenza, attuazione(cultura del fare rapidamente), collaborazione(pubblico/privato) e visione.


Al termine delle sessioni di lavoro, il 5 agosto 2012, è stata assunta la decisione di costituire #PRIORITALIA.


Gli sviluppi successivi


gli stati generali della cida


Il secondo appuntamentosi è svolto il 26 novembre 2012 a Milano, al MiCo Fiera, dove si sono riuniti i primi Stati Generali della CIDA- Manager e Alte Professionalitàper l’Italia.


Davanti al Presidente del Consiglio in carica, Mario Monti, è stata presentata la nuova Confederazione ed è stato illustrato il progetto di #Prioritalia davanti ad una platea di 4.000 persone.


Tra le proposte finalizzate al rinnovamento del sistema Italia illustrate dal Presidente Cida Silvestre Bertolini, figura la “riforma della P.A.” da attuare attraverso un processo di semplificazione degli apparati statali e un bilanciato intervento di spending review. In particolare va posto l’accento sulla qualità della classe dirigente che opera nel pubblico che deve essere valutata sulla base delle competenze e misurata sulla capacità di raggiungere gli obiettivi in piena autonomia rispetto alla politica. Altro aspetto di rilevanza strategica si può considerare il “rilancio dell’Europa” il cui destino è strettamente connesso a quello del nostro Paese. “La rivoluzione fiscale”: ridurre tasse su lavoro dipendente e imprese e aumentarle su rendite. Dichiarare guerra all’evasione con la prospettiva di ridurre, per gli evasori, i benefici pubblici, a cominciare dai servizi sanitari e assistenziali, il diritto di eleggibilità a cariche pubbliche e il diritto alla privacy, fino al punto di pubblicare i loro nomi”.


Una delle proposte più apprezzate e caratterizzanti del discorso di Bertolini è stata: ”Un nuovo mondo del lavoro per avere più produttività e occupazione”. È necessario cambiare profondamente regole, cultura e comportamenti del mondo del lavoro. Per andare verso più produttività e benessere bisogna dare alle aziende un’organizzazione del lavoro meno gerarchizzata e più aperta alla collaborazione, gestire le persone per obiettivi, valutando e premiando merito e risultati. Insomma, un profondo cambiamento di un mondo del lavoro ingessato e legato a normative e comportamenti da ferriera. E in tutto questo i manager hanno tanto da dare e da fare”


il confronto con la politica sul programma cida


Il terzo appuntamentosi è svolto a febbraio 2013 con l’iniziativa concertata da Cida, Manageritalia e Federmanager per dare una prima attuazione all’azione di contaminazione della politica voluta dal progetto #PRIORITALIA.


Dodici manager (5 indicati da Manageritalia, 5 da Federmanager e 2 dalla Cida) hanno ricevuto l’incarico di illustrare ad alcuni dei candidati alle elezioni politiche del 24/25 febbraio 2013 il Programma politico della Cida e di chiedere un impegno formale ad attuare – una volta eletti - alcune delle azioni in esso indicate.


Gli incontri con i candidati-politici sono avvenuti in 11 eventi nelle città di Torino, Milano, Genova, Padova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Palermo, Trento.


Contestualmente è stata attivata una piattaforma web per accogliere commenti e proposte dei manager associati sul programma politico della Cida.


L’iniziativa di #Prioritalia ha avuto un discreto impatto a livello di partecipazione:


1650 circa i manager partecipanti, appartenenti a tutte le Federazioni della Cida.


108 i politici coinvolti


2645 gli utenti registrati alla piattaforma “programmacida.prioritalia.it”


107 le idee lanciate


1228 gli arricchimenti sulla piattaforma


Quest’operazione ha avuto un ritorno in termini di visibilità sia dell’organizzazione nel suo complesso che dei manager come gruppo sociale ed economico, dando valore e concretezza alle proposte dei manager pe il rilancio del Paese.


L’iniziativa ha dato, come hanno affermato molti dei politici coinvolti, un contributo di concretezza ad una campagna elettorale troppo spesso vuota di contenuti.


E il metodo è stato assolutamente innovativo: i politici non hanno preso la parola per fare propaganda elettorale, ma per confrontarsi ed esprimersi su un programma politico concreto.


D’altra parte tutti i politici hanno convenuto che l’iniziativa della Cida non aveva scopi rivendicativi o corporativi, ma era volta a dare un contributo alla ripresa del Paese.


L’operazione ha centrato gli obiettivi che la Cida si era posta con #PRIORITALIA, ovvero quello di diventare sempre di più un soggetto sociale influente e di contaminare la politica.


Molto interessanti anche i dati provenienti dalla piattaforma informatica lanciata per acquisire commenti sul Programma politico della Cida: 2645 gli utenti registrati, 107 le idee, 1228 gli arricchimenti alle idee.


Due candidature per le elezioni amministrative per il comune di roma


Uno degli obiettivi di #PRIORITALIA è quello di sostenere la candidatura di associati che vogliono entrare in politica purché portino avanti i valori fondanti di #PRIORITALIA, in particolare il merito, la competenza, la legalità e la trasparenza.L’azione del Movimento è quindi proseguita in occasione delle elezioni amministrative per il Comune di Roma, quando una delle liste che si sono presentate alle elezioni ha offerto la possibilità di candidarsi a persone del nostro mondo, condividendo appieno il programma politico di #PRIORITALIA.Si è voluta cogliere l’occasione per avviare un primo esperimento in un territorio così significativo come quello di Roma, che si potrà replicare successivamente sul territorio nazionale.All’interno delle organizzazioni aderenti al movimento si sono distinte due candidature, una per il settore privato e una per quello pubblico che, tra l’altro, hanno contribuito fattivamente all’ideazione e alla costruzione del movimento #PRIORITALIA. Si tratta di: Marcella Mallen, Presidente di Manageritalia Roma, componente della Giunta nazionale di Manageritalia, Presidente del CFMT (Centro Formazione Management del Terziario) ed esperta di gestione e sviluppo risorse, formazione, comunicazione e welfare organizzativo.


Lidia Cangemi, componente dello staff del Presidente dell’ANP (Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola, aderente alla FP CIDA), già dirigente di un istituto comprensivo e ora di una scuola secondaria ad indirizzo tecnico.


Si sono costituiti i due comitati elettorali e gli associati elettori del Comune di Roma sono stati informati di questa grande opportunità di eleggere manager esperti come consiglieri comunali.


.

Archivio
Categorie
Articoli Recenti

© FP CIDA 2014

Mappa del sito

 

- Home

- Chi siamo

  - Organi

  - Statuto

- Associazioni

- Servizi

- Notizie

- Documenti

- Link

- Eventi

- Contattaci

Ultime Notizie

I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...

Dove siamo...

Iscriviti alla Mailing List

Iscriviti agli Aggiornamenti