Aree dirigenziali e comparti: la proroga del blocco dei contratti collettivi non può essere condivis

COMUNICATO

La ventilata ipotesi di una proroga ulteriore del blocco della contrattazione collettiva (fino a tutto il 2014) nelle aree dirigenziali e nei comparti delle Amministrazioni Pubbliche non può essere condivisa.

Dirigenti, professionisti, quadri, impiegati, tecnici e ausiliari delle Pubbliche Amministrazioni hanno già pagato un conto salato sul versante retributivo e su quello di una consistente riduzione delle dotazioni organiche.

Peraltro, l’assunzione di un provvedimento unilaterale da parte di un Governo in carica solo per l’ordinaria amministrazione, rappresenterebbe una grave scorrettezza politica e istituzionale nei riguardi dell’esecutivo che si formerà a seguito della recente consultazione elettorale.

E’ auspicio della Federazione scrivente che, subito dopo l’insediamento del nuovo Governo, si apra sull’argomento un confronto di merito con le Parti sociali.


Articoli Recenti
Archivio
Categorie

© FP CIDA 2014

Mappa del sito

 

- Home

- Chi siamo

  - Organi

  - Statuto

- Associazioni

- Servizi

- Notizie

- Documenti

- Link

- Eventi

- Contattaci

Ultime Notizie

Dove siamo...

Iscriviti alla Mailing List

Iscriviti agli Aggiornamenti