Incontro con il Ministro Brunetta sulla manovra sul pubblico impiego

Ieri a Palazzo Vidoni v’è stato un incontro tra il Ministro Brunetta e i rappresentanti delle Confederazioni rappresentative dei dipendenti pubblici, avente ad oggetto: manovra sul pubblico impiego.

Per la Federazione FP CIDA hanno partecipato i Vice Presidenti Zucaro e Fasoli.


In apertura, il Ministro ha fatto presente che nella recentissima manovra è stato confermato il c.d. “dividendo dell’efficienza”, previsto dal d. lgs. n. 150, come strumento per finanziare la contrattazione integrativa con l’impiego di risorse risparmiate nella gestione ordinaria delle Amministrazioni, in deroga al blocco delle retribuzioni stabilito dal decreto legge 78 del 2010. Alle risorse già previste a questo titolo, pari a 24 milioni di €, dovrebbero aggiungersi quelle rinvenute nelle diverse Amministrazioni.


Al riguardo, ha chiesto la collaborazione delle Confederazioni sindacali all’attivazione di questo strumento nelle singole PP.AA., e la prosecuzione dei confronti in ARAN sulla riduzione dei comparti ed aree di contrattazione, sulle elezioni delle RSU, sulla revisione del sistema di relazioni sindacali. Su quest’ultimo punto, il Ministro ha comunicato i punti salienti dell’appena varato decreto correttivo del d. lgs. n. 150, soprattutto in materia di contrattazione integrativa.


In pratica, si è trattato di una riapertura del confronto sindacale a livello politico nel pubblico impiego, in vista della ripresa autunnale.


Intervenendo per la Federazione FP CIDA il Vice Presidente Zucaro ha ricordato la situazione di incertezza generale in cui si trova il Paese e la necessità di una svolta, come richiesto dal comunicato congiunto delle parti sociali del 27 aprile. Svolta necessaria anche nel pubblico impiego, dopo il pesante intervento del 2010, per il quale stiamo andando ad un contenzioso in Corte costituzionale, il blocco della contrattazione nazionale per i prossimi sei anni, la prospettiva assai probabile di un ulteriore intervento a breve. Tuttavia, la convocazione del tavolo è un fatto positivo e la Federazione FP CIDA non si sottrarrà al confronto.


Sul decreto correttivo, il Vice Presidente Zucaro ha ribadito la posizione favorevole della Federazione, anche relativamente alla prosecuzione del negoziato in ARAN sulle relazioni sindacali. Sul dividendo dell’efficienza, dopo aver rilevato l’esiguità della somma già prevista, corrispondente a circa dieci euro annui lordi procapite, si è comunque dichiarata la disponibilità della Federazione al confronto sulle modalità e procedure di attivazione dell’istituto in tutte le amministrazioni, confronto che – secondo le affermazioni conclusive del Ministro - dovrebbe attivarsi a breve sulle istruzioni da impartire al riguardo a tutte le Amministrazioni pubbliche.

.


Archivio
Categorie
Articoli Recenti

© FP CIDA 2014

Mappa del sito

 

- Home

- Chi siamo

  - Organi

  - Statuto

- Associazioni

- Servizi

- Notizie

- Documenti

- Link

- Eventi

- Contattaci

Ultime Notizie

I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...

Dove siamo...

Iscriviti alla Mailing List

Iscriviti agli Aggiornamenti