Protesta contro i tagli preannunciati per la manovra correttiva dei conti pubblici

27/6/2011

Pubblichiamo il comunicato della Federazione Funzione Pubblica della CIDA sull'ipotesi di tagli delle retribuzioni al di sopra della soglia di 50.000 euro annui. La presa di posizione federale è stata recepita domenica 26 giugno da numerose testate che di seguito si riportano. 

 

Rassegna stampa1         Rassegna stampa2

 

"La Federazione della Funzione Pubblica della CIDA, relativamente alle anticipazioni diramate a mezzo stampa sulle ipotesi allo studio del Governo di tagli agli stipendi dei dipendenti pubblici al di sopra della soglia di 50.000 euro annui, denuncia l'iniquità dell'intervento che verrebbe ad accentuare gli effetti di depressione delle retribuzioni in costanza di una moratoria contrattuale già in atto e protesta per una manovra chiaramente incostituzionale che andrebbe a colpire alcune categorie di dipendenti e non la generalità dei contribuenti a parità di livello di reddito. Qualora le stesse venissero confermate, preannuncia la proclamazione di uno stato di agitazione delle categorie interessate, che vanno dai dirigenti delle Pubbliche Amministrazioni ai medici ai professori universitari ai prefetti e ai diplomatici fino ai professionisti e ai quadri, e l'intenzione di chiamare a raccolta tutte le altre Organizzazioni rappresentative delle categorie sopramenzionate per far fronte comune. Giorgio Rembado - Presidente della Federazione Funzione Pubblica della CIDA"

 

Tags:

Please reload

Articoli Recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Categorie
Please reload

© FP CIDA 2014

Mappa del sito

 

- Home

- Chi siamo

  - Organi

  - Statuto

- Associazioni

- Servizi

- Notizie

- Documenti

- Link

- Eventi

- Contattaci

Ultime Notizie

Iscriviti alla Mailing List

Please reload

Dove siamo...

Iscriviti agli Aggiornamenti