Incontro All’ARAN sui distacchi sindacali delle Aree dirigenziali

20/4/2011

Ieri 19 aprile si è tenuto in ARAN un incontro tra l’Agenzia e le Confederazioni rappresentative delle Aree dirigenziali per il rinnovo dell’Accordo quadro su distacchi e permessi, fermo al biennio 2004-2005.

 

L’incontro era stato sollecitato da FP-CIDA, anche per dare esecuzione alla nota sentenza del Tribunale di Roma che ha annullato l’Accordo relativo al suddetto biennio perché non contemplante prerogative sindacali per l’Area V (dirigenza scolastica).

 

La trattativa, come ricordato dall’ARAN in apertura dell’incontro, si era arenata nel Marzo 2009 sul rinnovo dell’utilizzo dei 30 minuti pro capite di permessi annuali previsti in origine per le RSU della dirigenza – ritenute da tutti impraticabili – attraverso il loro cumulo e la conseguente trasformazione in distacchi sindacali a tempo pieno. Utilizzo previsto del suddetto Accordo una tantum, ovvero come disposizione eccezionale e transitoria, valida fino all’Accordo successivo.

 

A tale riguardo l’ARAN ha comunicato che le indicazioni ricevute dal Dipartimento Funzione Pubblica restano ferme sull’irripetibilità del cumulo nell’eventuale nuovo Accordo, che perciò implicherebbe una riduzione complessiva di ben 51 distacchi. Di fronte a tale prospettiva, le altre Confederazioni presenti al tavolo hanno dichiarato la propria indisponibilità a sottoscrivere qualsiasi nuovo Accordo, manifestando anche contrarietà rispetto alla stessa convocazione dell’incontro. La nostra organizzazione – che comunque guadagnerebbe attraverso il riconoscimento di distacchi all’Area V almeno quanto perderebbe col venir meno del cumulo – ha fatto presente che:

 

 

- L’Accordo va rinnovato, sia perché fermo alla situazione di otto anni fa (rappresentatività al dicembre 2002), sia per dare esecuzione alla sentenza del Tribunale di Roma; perciò, l’ARAN aveva il dovere di convocare la riunione.

 

 

- Occorre porre rimedio a due discriminazioni. La prima si determinerebbe nei confronti di tutte le categorie dirigenziali, perché, in assenza delle RSU, si vedono riconosciuto un monte ore di permessi per svolgere attività sindacale sui luoghi di lavoro inferiore a quello attribuito per il personale non dirigenziale. La seconda si è già realizzata nei confronti della dirigenza scolastica, per la quale nel 2000 si scorporarono 10 distacchi dal comparto Scuola che nel successivo Accordo nel 2005 vennero riassorbiti, lasciando così un’intera Area senza distacchi. Discriminazione palese, voluta all’epoca dalle centrali sindacali confederali per punire una categoria che in maggioranza aveva affidato la propria rappresentanza alla CIDA – ANP, e così iniqua da portare il Tribunale a sancire la nullità di un Accordo, formalmente regolare, stipulato in ARAN, caso assolutamente eccezionale per la nostra giurisprudenza del lavoro.

 

 

- Che la via d’uscita va ricercata all’interno del percorso negoziale complessivo delineato dal recentissimo Accordo sulle RSU, riguardante, oltre a queste, anche la definizione dei comparti ed aree di contrattazione, nonchè nuove regole sulla rappresentatività. Il punto di partenza non può che essere il riconoscimento esplicito di quanto già accettato – con vari gradi di convinzione – da tutte le sigle in campo, ovvero l’impraticabilità delle elezioni delle RSU per i dirigenti. E’ vero che, formalmente, sarebbe necessaria una norma di legge, ma appare possibile arrivare ad una determinazione comune ancora a carattere transitorio. Su questa base si può fondare un nuovo Accordo che consenta l’utilizzo di tutti i permessi orari, anche quelli previsti in origine per le RSU, anche attraverso i cumuli. In tale Accordo, naturalmente, si potrà dare applicazione alla sentenza per l’ Area V.

 

Tags:

Please reload

Articoli Recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Categorie
Please reload

© FP CIDA 2014

Mappa del sito

 

- Home

- Chi siamo

  - Organi

  - Statuto

- Associazioni

- Servizi

- Notizie

- Documenti

- Link

- Eventi

- Contattaci

Ultime Notizie

Iscriviti alla Mailing List

Please reload

Dove siamo...

Iscriviti agli Aggiornamenti